Cervicobrachialgia ACUTA.....magari succedesse sempre così! - Il Blog di Fascia and Motor Control - F&MC: Terapia Manuale Miofasciale

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cervicobrachialgia ACUTA.....magari succedesse sempre così!

F&MC: Terapia Manuale Miofasciale
Pubblicato da in Clinical Case ·
NON SUCCEDE SEMPRE COSI', ma quando funziona è sempre bello condividere l'esperienza con i colleghi
CLINICAL CASE:
Paziente 56 anni odontotecnico arriva con cervicobrachialgia destra insorta dopo una corsa circa 20 giorni fa. Ha già fatto muscoril voltaren e bentelan senza sortire alcun miglioramento. A letto non trova riposo se non tenendo il braccio appoggiato sulla testa. La settimana prima ha sovraccaricato il braccio tagliando la siepe.
Esami RM
Ernia foraminale c3-4 sin, barre discoartrosiche che improntano la dura a c5 c6 con implicazioni anche foraminali..
La risonanza comunque è piena di artefatti perchè il paziente non riusciva a stare fermo durante l'esame.

Esame Obiettivo:
Postura con capo deviato a sinistra

Movimenti attivi:
- Flessione cervicale leggermente limitata e produce dolore alle prime 3 vertebre toraciche
- Rotazione bilaterale di circa 60° e produce dolore maggiormente quando ruota a destra
- Flessione laterale destra produce tensione a sinistra
- Estensione fortemente limitata e produce dolore zona collo che irradia al braccio.

Test Neurodinamico Mediano: Non riesco a portare il braccio destro in posizione di partenza perchè da già fastidio la posizione stessa.

Test di decompressione: con il paziente supino provo ad eseguire una leggere trazione di c6-7 che allevia i sintomi.
Visto che è il paziente è molto acuto e continua a lavorare per prima cosa devo trovare il modo di scaricare quel rachide cervicale:
Eseguo test fasciale per correzione posturale, il test allevia i sintomi, quindi con il paziente in posizione di correzione posturale applico i tape che si vedono nella prima foto con tensione 80%


Dopo l'applicazione chiedo al paziente come va ed in sintomi sembrano diminuiti, vado quindi a valutare il movimento che si presenta così:
flessione: libera e non dolorosa
rotazione: completamente libera
flessione laterale: libera ( il collo non è più in shift)
estensione leggermente migliorata
Rieseguo il test neurodinamico per il mediano ora risesco ad eseguire il test ma è positivo a 135° di estensione del gomito.
Metto il paziente seduto, eseguo un test di traslazione fasciale per il braccio e chiedo se si allevia il fastidio e pesantezza del braccio, una volta determinata la direzione e visto che il test funziona eseguo le applicazioni della seconda foto seguendo per l'applicazione le indicaizioni del test.

Stendo il paziente rieseguo il test neurodinamico del nervo mediano ed ora il paziente estende il gomito completamente e senza dolore!!!

Lo rimetto seduto richiedo l'estensione che ora è completa e leggermente fastidiosa.
Il paziente esce dalla seduta con un leggero fastidio in sottofondo ( probabilmente l'irritazione infiammatoria residua) ma completamente libero nei movimenti ( le sue parole.." come se avessi tolto una zavorra, un peso").

SECONDA SEDUTA

Il paziente torna dopo 3 giorni che sta nettamente meglio, ho eseguito una mobilizzazione postero anteriore toracica (che irritava e produceva irradiazione lungo il braccio destro). Ho optato per il mantenimento della stessa applicazione per dare tempo ai tessuti di decongestionarsi completamente.
SENTITO IL PAZIENTE A DISTANZA DI UN MESE tornato dalle ferie e tornato al lavoro, stava ancora bene


SE TI INTERESSA APPROFONDIRE LE TECNICHE PER GESTIRE LE FASI ACUTE DI UN PROBLEMA CERVICALE....e NON SOLO

QUESTO CORSO POTREBBE INTERESSARTI

APPROCCIO N.M.A RACHIDE CERVICALE






Voto: 0.0/5
Ti interessa ricevere maggiori informazioni su F&MC?
Contatta direttamente l'ideatore e docente: cell +39 348 6991396 Mail: contatti@fasciamotorcontrol.com
Torna ai contenuti | Torna al menu